Cerca
  • maistrellosergio

Il supermercato elimina il “buco nero”: previsti 100 nuovi posti di lavoro.

Aggiornato il: 21 ago 2019


Un supermercato al posto del “buco nero”. All'ex Sartori di Ponte Alto

Dal Gazzettino 6 agosto


Un supermercato al posto del “buco nero”. All'ex Sartori di Ponte Alto, porta ovest della città da tempo abbandonata, arriverà un centro commerciale, con tanto di rotatorie e un nuovo sistema viario. Tutto a carico di Esselunga, noto marchio del settore alimentare che ha deciso di fare spese a Vicenza con un maxi investimento da 2,2 milioni. E il Comune ringrazia, visto che l'area lungo strada Padana Superiore verso Verona era diventata un rifugio per sbandati e senzatetto.

Ora si volta pagina. Nel giro di 2 anni - questo il cronoprogramma - nasceranno una struttura di vendita di 2.500 metri quadrati, un parcheggio di 450 posti - di cui uno interrato - 2 rotatorie, un parco di 3 mila metri quadrati, colonnine per la ricarica delle auto elettriche e, come detto, una mobilità rivoluzionata. «Verranno utilizzate tutte e due le uscite da via degli Scaligeri, sia la prima che porta in centro sia la seconda, che potrà far confluire il traffico verso Verona», annuncia l'assessore alla mobilità Claudio Cicero. Si calcola inoltre che il supermercato creerà un centinaio di posti di lavoro.

Per l'amministrazione di palazzo Trissino, il beneficio sarà doppio. Oltre alla viabilità a costo zero, incasserà altri 2 milioni di euro per oneri di urbanizzazione e costi di costruzione.

1 visualizzazione
Iscriviti alla newsletter